Le situazioni più comuni per cui contattare uno psicologo

Ecco un quadro delle situazioni più frequenti in cui uno psicologo può essere d'aiuto. Se ti ci rivedi puoi farti un'idea del percorso che potremmo intraprendere, tenendo presente che OGNUNO E' UNICO nel suo modo interpetare e reagire a ciò che gli accade. Ognuno ha una sua storia e una sua personalità, perciò ogni percorso sarà individualizzato.

Depressione

 

 

Tristezza

Mancanza di energie

Disturbi del sonno

Solitudine

Pensieri negativi

Abbuffate / abuso di alcol

La parola "depressione" può spaventare, infatti non è sempre il caso di usarla. Tuttavia, se ti capita di sentirti spesso giù di morale o solo, se hai la sensazione che nessuno ti può aiutare a uscire da questa situazione, sappi che è possibile che il tuo umore stia condizionando il tuo modo di pensare.

 

 

Non aspttare che la situazione peggiori e nemmeno che migliori per magia; vale la pena di fare qualcosa subito e provare a vedere come ti senti a condividerel le tue preoccupazioni con uno psicologo. Puoi provare senza nessun impegno, perchè il primo colloquio è gratuito.

 

 

Quando siamo giù è difficile parlare di sè. Eppure potresti apprezzare la possibilità di condividere le tue sensazioni con un esperto, fuori dalla cerchia di persone che conosci.

 

 

Se poi dovessi decidere di iniziare un percorso, impareremo come accettare tutte le parti di te; ritroveremo tutte le tue risorse, quelle che in passato avevi ma che ora fai fatica a ricordare, costruiremo altre risorse insieme e riuscirai a tirarti furoi da questo brutto momento della tua vita.

 

 

 

Quando il senso di responsabilità diventa un peso, il senso del dovere ti schiaccia e continui a chiederti se ti comporti come dovrebbe una persona nella tua posizione, quando non sei sicuro di star facendo le cose giuste, è possibile che per essere come vorresti ti stia perdendo tante gioie della vita.

 

Se pensi di essere una persona che ha sempre il controllo della situazione, potresti sentirti disorientato se le emozioni sfuggono al tuo controllo. Forse ti trovi ad immaginare come poter gestire una situazione pensando a tutti gli scenari possibili e alle possibili conseguenze. Ma il risultato può essere di avere la sensazione di perdere il controllo anche del proprio stato mentale. Una cosa che solo tu sai quando gli altri vedono solo la tua efficienza.

 

Scoprirai che si può essere meno duri con se stessi, e ci si può arrabbiare senza danneggiare gli altri, e ogni tanto, concederi una vacanza da se stessi! Soprattutto, impareremo come gestire l'ansia che sta cortocircuitando la tua mente e ad essere più gioiosi.

Pensieri
ricorrenti

 

Troppa responsabilità

Perfezionismo

Difficoltà a capire cosa è giusto

Pensieri ossessivi

Rituali scaramantici

Eccessiva attenzione all'igiene.

Problemi di coppia

 

Incomprensioni

Insicurezze

Giochi di potere/aggressività

Problemi sessuali

Gelosia

Monotonia e noia

 

 

 

Come è successo che la tua storia d'amore è diventata così stressante? Quando hanno iniziato a cambiare le cose tra di voi e come venirne fuori?

 

Normalmente le crisi di coppia avvengono quando qualcosa ha smesso di funzionare nel vostro modi di comunicare. Un percorso di coppia può aiutare a sbloccare la situazione aiutandovi a condividere i vostri pensieri e le vostre emozioni. 

 

Ciò non significa che la vostra relazione si aggiusterà: ciò dipendera da come reagirete da ciò che emergerà lungo il percorso.

 

Ci occuperemo delle vostre personalità come individui che hanno avuto un passato diverso e di come esse possano interagire l'una con l'altra. Io vi aiuterò a esprimere i vostri bisogni al vostro partner e analizzeremo insieme come ciascuno di voi interpreta i comportamenti dell'altro.

 

 

 

 

 

Ansia

 

 

Attacchi di panico

Preoccupazioni

Disturbi del sonno

Emozioni incontrollabili

Fobie e Paure

Pensieri ricorrenti

L'ansia è un circolo vizioso che, crescendo in maniera esponenziale, ci può letteralmente consumare. Ci sentiamo in ansia quando qualcosa ci preoccupa e finiamo per preoccuparci per il nostro benessere. E' come aver paura di aver paura di fronte a un pericolo. Sembra di perdere il controllo sulla propria vita, il proprio stato di salute e le emozioni: una situazione veramente stressante.

 

Se dovessi iniziare a sentirti così, prendilo come un segnale che per essere felice è necessario apportare dei cambiamenti. E' come se ci fosse una parte di te che ti sta lanciando dei messaggi d'allarme che dovresti ascoltare.

 

Capendo quali sono le situazioni in cui ti senti più ansioso, come si manifesta e perchè, imparerai ad ascoltare meglio i tuoi messaggi e la campanella d'allarme smetterà di suonare. Al contrario, posso assicurarti che ignorare le proprie sensazioni, convincersi che va tutto bene e cercare di non pensarci, non solo non serve a nulla, ma può peggiorare molto la situazione.

 

Romperemo il circolo vizioso dell'ansia imparando a stare nel disagio senza paura. Le emozioni spaventeranno di meno e sarà possibile guardarle da vicino per capire cosa ti stanno dicendo. Allora ti sentirai di nuovo in controllo della tua vita. 

 

A tutti capita di sentirsi inadeguati in alcune circostanze. Tttavia se hai anche la sensazione di trovarti spesso a compiacere gli altri o a cercare di soddisfare le loro aspettative un percorso di counselling potrebbe auitarti.

 

Se ci preoccupiamo troppo di ciò che gli altri pensano di noi o di come ci giudicano, possiamo sentirci confusi, distaccati da chi sentiamo di essere davvero, possiamo trovarci in difficoltà di fronte a decisioni importanti e avere sbalzi d'umore in base a quanto sentiamo di essere stati apprezzati.

 

In queste circostanze si avverte uno strano senso di vuoto quanto non c'è nessuno intorno e si può cercare di riempirlo in vari modi: con cibo o l'alcol, lavorando troppo, oppure con eccessiva attività fisica o una vita sessuale sregolata. Può succedere che il corpo cerchi a quel punto di richiamare l'attenzione con mal di testa, mal di stomaco, disturbi dell'alimentazione e altri disturbi somatici. 

 

Tramite il percorso imparerai a fidarti delle tue sensazioni e di considerandole più importanti del giudizio altrui. Andremo alla scoperta della tua personalità come due esploratori, indipendentemente da ciò che gli altri vorrebbero che fossi. In questo modo avrai più autostima e sarai più sicuro di te. 

Sensibilità al giudizio

 

Perfezionismo

Sensibilità ai giudizi

Somatizzazioni 

Senso di confusione

Senso di vuoto 

Indecisione e confusione

Adolescenti

 

 

Emozioni incontrollabili

Esclusione sociale

Contrasti con i genitori

Insicurezza

Problemi sessuali

Sregolatezza (alcol / droghe / cibo / sesso / internet)

 

Essere adolescenti è dura! E' un momento in cui tutto cambia: il tuo corpo diventa più o meno attraente di prima, i tuoi genitori non ti capiscono più, hai degli amici con cui ti trovi bene ma non con tutti, la scuola aggiunge il suo carico e mentre vorresti iniziare ad esplorare l'altro sesso ti ritrovi a dover prendere delle decisioni importanti per il tuo futuro!

 

Un percorso di counselling è estremamente appropriato a qest'età. Non vuol dire che sei matto o che hai dei problemi particolari, ma ti può aiutare a capire davvero chi sei indipendentemente da chi sei stato da bambino e da chi i tuoi genitori vorrebbero che fossi.

Imparerai a decidere per te stesso e a come avere delle buone relazioni sociali con i tuoi coetanei e perfino con i tuoi genitori!

 

Uno psicologo è la persona giusta per porti le domande giuste in questa fase di vita. Troverai le tue risposte e tutte le tue risorse per diventare un adulto. 

 

Anche se i tuoi genitori pagano il percorso, non avranno il diritto di sapere nulla che ti riguardi. Questo sarà per la prima volta uno spazio esclusivamente tuo.